Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

COPPA ITALIA / Terlizzi - Bisceglie 1-0

29 agosto 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Termina con la vittoria di misura del Terlizzi la gara d´andata valevole per il primo turno di Coppa italia di eccellenza tra i padroni di casa e il Bisceglie Calcio (NELLA FOTO: IL MARCATORE DELL'INCONTRO, FABIO LOSETO).
Le due squadre, non apparse comunque ancora al meglio della forma, hanno dato vita ad un buon primo tempo, calando dal piano fisico nella ripresa, complice anche il sole battente presente sul sintetico della Città dei fiori.
Al via il Bisceglie si presentava privo degli squalificati Amato e Persia, con l´ultimo arrivato Di Pierro in tribuna. Nel Terlizzi assenti Suarez, Di Donna e Cantatore.

PRIMO TEMPO - Parte subito in attacco il Terlizzi che al conquista un calcio di rigore per l´atterramento di Manzari da parte di Ingrosso. Dagli undici metri è Loseto a spiazzare De Blasio. All´ 8´ la replica del Bisceglie con Sisalli, bravo a concludere a rete su cross dalla destra di Vitale, ma sfortunato nel trovare la pronta deviazione di Ritorno in angolo.
Le due squadre si affrontano con grinta in mediana non producendo azione di rilievo.
Bisogna attendere il 25´ per segnalare una bella occasione capitata sui piedi del giovane nerazzurro Vitale, bravo nel concludere a rete con un diagonale respinto dalla difesa di casa con difficoltà a pochi passi dalla linea di porta.
Al 28´ ci prova con un bolide dalla distanza Carteni, ma il giovane estremo di casa blocca a terra.
Il Terlizzi contiene le folate dei nerazzurri provando timide ripartenze.
Al 31´ De Blasio si supera nel deviare in angolo un colpo di testa dal limite dell´area di Manzari.
Ancora Terlizzi al 36´ con una conclusione dai 20 metri di Bonasia che però termina a lato.
Il primo tempo si chiude sostanzialmente qui.

SECONDO TEMPO - Nella seconda frazione si attende una reazione veemente degli ospiti, ma è subito il Terlizzi a sfiorare il raddoppio all´8´ con Ventura, bravo ad apprifittare di una indecisione tra Cioffi e Mascolo ma impreciso nel concludere a rete da pochi passi.
Il Bisceglie non riesce ad arrivare in area rossoblù, affidandosi a conclusioni dalla distanza come al 14´ con Carteni e al 20' con Di Pinto.
Mister Del Rosso prova a mischiare le carte, effettuando un doppio cambio sugli esterni: fuori uno spento Sisalli e il giovane Vitale, dentro Ancona e Minenna.
Al 28´ è Di Pinto a provarci su calcio piazzato, corta respinta di Ritorno con Costantino provvidenziale nello spazzare la palla in out.
Al 36´ il Bisceglie ha l´occasione più ghiotta del secondo tempo per raddrizzare il match: Ancona scodella al centro per la testa di Porcelluzzi che clamorosamente, da pochi passi, manda a lato.
Ultimo sussulto al 44´ con il pimpante Ancona che ci prova dalla distanza a seguito di una azione personale; la sua conclusione è bloccata in due tempi dal giovane estremo ospite.
Dopo 4´ minuti di recupero il Sig. De Tullio di Bari fischia il termine del match. Vittoria di buon auspicio per i locali, qualcosa da rivedere soprattutto in fase conclusiva per i nerazzurri. Gara di ritorno in programma Giovedì 9 Settembre al "Ventura" di Bisceglie.

TERLIZZI CALCIO
Ritorno, Ronzullo, Rubini, Costantino, De Tullio, Bonasia, Laporta (79' Moretti), Montecasino, Manzari, Loseto (90' La Nave), Ventura. A disp: Laguardia, Ferrara, Scardigno, Campanale, Sfarzetta. Allenatore: Sergio Notariale.

BISCEGLIE CALCIO
De Blasio, Mascolo, Bufi, Cioffi, Ingrosso, Malerba, Carteni, Sisalli (69' Ancona), Porcelluzzi, Vitale (69'  Minenna), Di Pinto. A disp: Troilo, Ruggiero, Riondino, Bonfardino, Rociola. Allenatore: Vincenzo Del Rosso.

Arbitro: De Tullio di Bari
Marcatori: 4' rig. Loseto TER
Ammoniti: Costantino TER / Ingrosso BIS
Espulsi: nessuno

COPPA ITALIA / Atl. Vieste - Manfredonia 1-1

29 agosto 2010
di SANDRO SIENA
Si è conclusa con il risultato di 1-1 la gara tra Atletico Vieste e Manfredonia, valevole come match di
andata del primo turno della Coppa Italia di Eccellenza.
Gara dai tre volti, quella disputata al “Riccardo Spina”: prima parte di marca sipontina, caratterizzata dal pressing a tutto campo e dal sistematico ricorso alla tattica del fuorigioco, a conferma che il Karel Zeman seduto in panchina è degno discepolo di cotanto padre.
Dopo aver conquistato il meritato vantaggio, gli ospiti hanno subito i fraseggi veloci e le verticalizzazioni immediate degli avanti viestani, che hanno portato al pareggio e a costruire 3 nitide palle gol sprecate dagli attaccanti locali.
Nella ripresa la trama della partita cambia ancora: l’espulsione di Cezza costringe Zeman junior ad abbandonare il 4-3-3 per rifugiarsi in un più cauto 4-4-1 che chiude ogni spazio alla squadra di casa, costretta a cercare il gol solo con sterili conclusioni dalla distanza (NELLA FOTO: L'ATTACCANTE VIESTANO ANGELO COLELLA).

PRIMO TEMPO - La prima occasione della partita capita al 13' sui piedi di Sirito: l’attaccante del Manfredonia da fuori area calcia a volo un gran tiro che sfiora di poco il palo.
Sipontini che si presentano pericolosamente in zona gol un minuto più tardi, al termine di un contropiede concluso da Porcelli che calcia rasoterra alla destra di Bua, mancando di poco lo specchio della porta.
Primo sussulto viestano al 18': un cross dalla sinistra viene deviato di tacco da Marino appostato sul dischetto del rigore. La palla assume una pericolosa parabola che costringe il portiere Paciello a smanacciare sopra la traversa.
Passano solo 3 minuti e il Manfredonia va in gol: Montechiari, servito al limite dell’area da un compagno, sbuca alle spalle dei difensori avversari e trafigge Bua in uscita.
Passato in svantaggio, l’Atletico Vieste reagisce con triangolazioni veloci e verticalizzazioni improvvise che trovano spesso impreparata la difesa ospite.
Nella prima verticalizzazione non fermata per offside, Rocco Augelli si invola nella metà campo avversaria e, dopo aver evitato il portiere in uscita, porge a Marino un pallone che chiede solo di essere spinto per gonfiare la rete. Il cronometro segnava il minuto 26: il vantaggio manfredoniano è durato, quindi, solo 4 minuti.
Esordio con gol per Michele Pio Marino, trequartista classe ‘92, giunto in estate alla corte di Franco Cinque, dopo aver disputato i settori giovanili nel Foggia Calcio e un campionato di Eccellenza in Abruzzo.
Scovato il punto debole della difesa del Manfredonia, il cui ritardo di preparazione si fa sentire nelle gambe dei giocatori, Maurizio Gentile e soprattutto Rocco Augelli si trovano più volte in condizione di portare in vantaggio la propria squadra ma sempre senza successo; tutti errori che peseranno sul risultato finale della gara.
Un paio di minuti prima del 45', l’arbitro manda anzitempo negli spogliatoi il capitano Cezza per somma di cartellini gialli.

SECONDO TEMPO - La scarsa forma atletica e l’inferiorità numerica costringe gli ospiti a stravolgere la disposizione dei giocatori in campo per ottenere maggiori garanzie difensivistiche: l’attacco passa dal tridente alla punta unica, un uomo in più a centrocampo e le due linee schiacciate a ridosso della propria area sono le mosse scelte da Karel Zeman per cercare di portare a casa il pareggio.
Di conseguenza, spariscono gli spazi per la manovra viestana, costretta ad affidarsi ai tiri dalla lunga distanza per cercare di portare a casa il successo in questo primo impegno ufficiale in Eccellenza.
Ci prova spesso Colella (bella risposta in angolo di Paciello in tuffo al 30mo) e Stramaglia, subentrato a Zoila a metà ripresa.
Il Manfredonia si vede pochissimo nella metà campo avversaria: l’unica occasione sipontina della ripresa viene sventata da Bua che manda in angolo un calcio di punizione di Montingelli.
La gara si conclude con una azione personale di Rocco Augelli che si libera in slalom di tre avversari, entra in area e tira a botta sicura, ma Paciello devia in corner (impeccabile la gara dell’estremo difensore ospite).

Termina in parità quindi la gara di andata del primo turno della Coppa Italia di Eccellenza, in attesa del
ritorno che si disputerà al Miramare di Manfredonia giovedì 9 settembre.
Evidenti i passi avanti fatti dalla squadra sipontina, trasformata rispetto a quella che aveva deluso nell’amichevole disputata una settimana fa sempre al “Riccardo Spina”.

ATLETICO VIESTE
Bua, Augelli Paolo, Sollitto, Vairo, Ciuffreda, Barbone (46' Riontino), Augelli Rocco, Zoila (69' Stramaglia), Gentile, Colella, Marino. A disp: Postiglione, Impagnatiello, Favulli, Corbo, Centonze. Allenatore: Franco Cinque

MANFREDONIA FOOTBALL
Paciello, Pollino, Granatiero, Pesolo, Cezza, Giordani (84' Totaro), Porcelli, Tommasi, Montechiari, Montingelli, Sirito. A disp: Conoscitore, Terera, Coccia, Ciliberti, Pappalardo, Aurelio. Allenatore: Karel Zeman

Arbitro: Pedarra di Foggia
Marcatori: 21' Montechiari MAN, 25' Marino VIE
Ammoniti: ------- VIE / Giordani, Tommasi, Montingelli MAN
Espulsi: 43' Cezza MAN (somma di ammonizioni)
NOTE: Spettatori 300 ca. di cui una cinquantina provenienti da Manfredonia

COPPA ITALIA / Maruggio - Manduria 0-2

29 agosto 2010
di GIOVANNI GULLI
Al cospetto di circa quattrocento spettatori e di una giornata climaticamente gradevole, Maruggio e Manduria hanno dato vita ad un incontro dal gioco maschio ma intenso.
Poche le giocate spettacolari, in quanto le due squadre hanno badato più alla sostanza che alla forma.
Manduria schierato da Beppe Mosca (NELLA FOTO A SINISTRA) con il 4-2-3-1 con Anglani e Dilonardo davanti al quartetto difensivo e Scippo unica punta supportato da un inedito Gioia. Rizzi, schierato nelle amichevoli precampionato come esterno di centrocampo con vocazione offensiva, è partito quest'oggi dalla difesa.
Per contro, Cimino, con una squadra in ritardo di preparazione, cominciata a ridosso del 10 di agosto, schiera Benegiano esterno di difesa il quale, sin dai primi minuti, si trova in evidente difficoltà con Serri e in attacco propone Crupi.

PRIMO TEMPO - Il Manduria dimostra subito carattere. Al primo giro di lancette Serri manda di poco alto e due minuti dopo, su calcio piazzato battuto dalla sinistra da Quaresimale, lo stesso numero sette ospite colpisce di testa in area e insacca alle spalle di un incolpevole Signorile.
Il Maruggio stenta a riorganizzarsi e il Manduria prova a trovare il raddoppio.
Al 18' Quaresimale dalla destra mette al centro dell'area dove Petrillo e Scippo mancano di un soffio la deviazione decisiva.
Un minuto dopo è Serri a fare il bello e cattivo tempo sulla fascia destra dalla quale indirizza un lancio sulla sinistra a tagliare la difesa per Gioia che tira dal limite, dopo essersi accentrato, e chiama Signorile alla parata a terra.
Preso atto della difficoltà in cui versa Benegiano che non riesce ad arrestare Serri, il tecnico di casa, Cimino, richiama sulla linea difensiva Fabiano Cimino al fine di impedire al numero sette di Mosca di spadroneggiare ed ecco che il Maruggio comincia a reagire e risponde al Manduria in due circostanze.
Al 22' Catapano chiama alla parata a terra, con una conclusione velenosa dalla destra, il reattivo Scarcia, ex di turno, e un minuto dopo è Sudosi che, con uno schema analogo, chiama ancora il numero uno ospite all'intervento a terra.
Alfredo Cimino (NELLA FOTO A DESTRA) richiama Benegiano in panchina e inserisce Cotroneo per ridare un senso tattico alla sua squadra.
Al 36' bella la combinazione in area manduriana, sul fronte sinistro, tra Catapano e Cotroneo con tiro di quest'ultimo alto.
In chiusura di frazione è Scippo, autore di una prova di grande sacrificio, fisico e tattico, a spedire la sfera di poco a lato con un tiro dal limite.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con il Maruggio che tenta la rimonta.
Catapano al 50' trova il varco giusto dai 25 metri ma Scarcia gli nega il pareggio inarcandosi e deviando il pallone alto in angolo.
Con grande cinismo e con un pizzico di buona sorte, il Manduria trova il raddoppio tre minuti dopo.
Calcio di punizione dalla destra di Serri, deviazione della barriera, tiro di Rizzi con palla che si alza con uno strano effetto, Signorile prova in tuffo ad allontanarla di pugno ma la stessa finisce a ridosso del limite dell'area dove ci prova ancora Rizzi che, con un tiro a mezza altezza, trova la porta ed il gol della sicurezza.
Reazione d'orgoglio del Maruggio che, con due calci franchi dalla distanza, rispettivamente al 63' con Arcadio e al 64' con Fabiano Cimino, esalta Scarcia che in tuffo nega il gol ai padroni di casa.
Fino al fischio finale, buon possesso palla del Manduria che prova a impensierire Signorile con Stefàno al 68' di testa e Scippo al 70' con palla alta.
Il Maruggio, in ritardo di condizione, risulta essere ancora poco incisivo.

MARUGGIO CALCIO
Signorile, D'urso, Benegiano (27' Cotroneo), Iaia, Carlucci, Arcadio, Catapano (80' Erario), Baratto, Crupi, Cimino F., Sudosi (51' Antonucci). A disp: Dimitri, Zaccaria, Sangermano, Scarciglia. Allenatore: Alfredo Cimino.

MANDURIA SPORT
Scarcia, Calò, Rizzi (85' Spina), Riontino, Anglani, Dilonardo, Serri (75' Fanuli), Quaresimale, Scippo, Gioia, Petrillo (65' Stefàno). A disp: Chiego, Ferrara, Ciccarelli, Fistetto. Allenatore: Giuseppe Mosca.

Arbitro: Fornaro di Taranto
Marcatori: 3' Serri MAN, 53' Rizzi MAN
Ammoniti: Baratto MAR / Rizzi, Riontino MAN
Espulsi: nessuno
Angoli: 3- 1 per il Maruggio

COPPA ITALIA / V. Locorotondo - Martina 1-1

Il match dai due punti di vista

_________________________________
dagli spalti blugranata

29 agosto 2010
di PINO CARDONE
E' un Locorotondo che piace agli addetti ai lavori quello visto nella prima uscita stagionale in Coppa Italia Eccellenza.
Nel derby con il quotato Martina la squadra di mister De Fuoco ha fatto vedere belle trame di gioco, ottimi fraseggi e belle giocate di prima che il pubblico in piu' di un' occasione ha applaudito alzandosi in piedi.
De Fuoco ha schierato un 4-4-2 con Lacirignola in porta, Mandriota, Pascullo, Zaccaro e Mignone in difesa, il capitano Cassano (NELLA FOTO A SINISTRA) e Masi a centrocampo supportati a destra da Pace a sinistra da Laneve, in attacco Beltrame e Brescia.
Ciraci' rispondeva con lo stesso 4-4-2- con Muscato in porta, Campanella, Melis, Camassa e Memolla in difesa, Di Miccoli, Marini, Hurtado e De Giorgio a centrocampo con in attacco Giardino e De Tommaso.

LA GARA - La cronaca vede subito il Locorotondo imporsi con giocate di ottima fattura e subito al 11' del primo tempo capita sui piedi di Beltrame il goal che premia i locali.

Non passano due minuti che il Martina approfitta di una indecisione di Mandriota e Cassano deposita in rete uno dei classici autogol.
In evidenza nel Locorotondo il giovane Laneve e il fantasista Masi che in due occasioni per poco non riesce a regalare ai blugrana la vittoria nel derby.
Nel Martina e' piaciuto Memolla e Di Miccoli un po' sotto tono l'ex De Tommaso che su punizione ha preso la traversa; nei minuti finali c'e' stato l'esordio dell' attaccante Luigi Galendro ultimo arrivato in Valle d' Itria.
Ottima la direzione di gara del Sig. Guarino di Brindisi coadiuvato dal Sig. Catalano e Sig. Chirulli.
Bella cornice di pubblico; ci si aspettava qualcosa in piu' dalla vicina Martina solo un centinaio i supporters martinesi.

_________________________________
dagli spalti biancazzurri

29 agosto 2010
di MICHELE LILLO
E’ un Martina non ancora al massimo quello che coglie un pareggio tutto sommato giusto nella prima uscita ufficiale della stagione in Coppa d’Eccellenza.
Ciraci schiera in campo il solito 4-4-2 riproponendo De Tommaso (leggermente arretrato) e Giardino in fase avanzata stante il mancato recupero di Salzano, con De Giorgio e Di Miccoli a supporto sulle fasce e la coppia Hurtado-Marini centrale di centrocampo. Difesa che risente della defezione di Romano, con Campanella a sostituire l’under sull’esterno. Centrali confermati Camassa e Melis con Memolla a sinistra davanti alla novità Muscato, subito in campo a pochi giorni dall’arrivo a Martina.
Gli ex martinesi, Ancona e Galeandro, ora tra le fila locali, partono dalla panchina.

PRIMO TEMPO - Gara che il Martina inizia subito con il piglio giusto dimostrando una buona condizione atletica ma al 9' sono i locali a passare in vantaggio sugli sviluppi di un’incomprensione della retroguardia martinese che libera da solo al centro dell’area Beltrame, lesto ad attendere il rimbalzo del pallone e scagliare un destro di collo pieno su cui Muscato non può nulla.
Passano solo due minuti e il Martina dimostra di esserci pareggiando le sorti del match.
E’ Memolla da centrocampo a scattare sulla fascia superando in modo insistente due avversari. Il cross dall’out di sinistra è preda di De Giorgio in area piccola, lesto a trafiggere Lacirignola.
Velleitaria l’incursione sulla sinistra di Mignone che dall’out di sinistra scaglia alto sul montante della porta di Muscato al 17’.
Al 22’ altra incursione decisa di Memolla che trova Hurtado al limite dell’area. L’argentino cerca Giardino ben piazzato a centro area ma è la difesa locale a spazzare in angolo.
Sulla ripartenza il triangolo Laneve-Brescia si chiude in area con l’attaccante che da buona posizione centrale cicca il tiro concludendo di poco a lato.
Ancora pericoloso il Locorotondo al 25’ con un fendente dai 25 metri di Masi che termina a lato del palo alla sinistra di Muscato.
Ben 3 i ‘gialli’ comminati al Martina negli ultimi 8 minuti, cartina di tornasole di un primo tempo in cui i biancoazzurri hanno mostrato poca fantasia nella manovra.

SECONDO TEMPO - Ripresa con De Nicola al posto di Giardino nelle fila ospiti.
Primo quarto d’ora anonimo, molto gioco a centrocampo ma nessuna azione di rilievo.
Al 16’ primo sussulto del Martina con Marini che da fuori area scaglia un missile basso che Lacirignola respinge sui piedi di De Giorgio, sfortunato nella ricerca del rimpallo.
In campo l’ex Galeandro per Brescia, per lui mezz’ora ma pochissime palle toccate.
Al 20’ Tripepi getta nella mischia Portosi per De Giorgio.
Arriva al 22’ il primo timido tentativo dei locali con Laneve da fuori area che svirgola ampiamente a lato. Pericoloso il Martina al 24’. Cross di De Tommaso con leggera deviazione che trova libero De Nicola. L’avanti martinese cincischia sul pallone rendendo facile l’intervento di Lacirignola.
Arriva anche la traversa per il Martina al 28’ su una splendida conclusione a girare di De Tommaso su punizione che non trova pronto Campanella per il tap-in vincente.
E’ lo stesso De Tommaso a crossare per la sforbiciata fuori misura di De Nicola un minuto dopo.
Locali in avanti con l’apertura di Calicchio per un positivo Laneve che conclude fuori misura alla mezz’ora e con Masi pericoloso su punizione dai 35 metri che si spegne di poco alta sul montante di Muscato.
Melis ci prova dai 40 metri sfruttando la posizione avanzata di Lacirignola ma la palla varca la trasferta di pochi centimetri.
Dieci minuti per Foschini che rileva un Hurtado poco ispirato ma la gara si trascina via senza particolari sussulti.
Dopo 4 minuti di recupero tutti sotto la doccia. Il Martina il prossimo 9 settembre (in notturna?) al ‘Tursi’ partirà col piccolo vantaggio del gol in trasferta alla ricerca del passaggio del turno.

VICTORIA LOCOROTONDO
Lacirignola, Mandriota (74' Marasciulo), Mignone, Pace, Pascullo, Zaccaro, Laneve, Cassano (70' Calicchio), Beltrame, Masi, Brescia (61' Galeandro). A disp.: Orizzonte, Convertini, Cipriani, Ancona F. All.: De Fuoco

ASD MARTINA FRANCA
Muscato, Memolla, Campanella, Marini, Camassa, Melis, Di Miccoli, Hurtado (81' Foschini), Giardino (46' De Nicola), De Tommaso, De Giorgio (75' Portosi). A disp.: Crispino, De Simone, Vinci, Pisano. All.: Tripepi (vice di Ciraci, squalificato).

Arbitro: Guarini di Brindisi
Marcatori: 9’ Beltrame LOC, 11’ De Giorgio MAR
Ammoniti: -------- LOC / Di Miccoli , Hurtado, Campanella, De Nicola, Melis MAR
Espulsi: nessuno
NOTE: Spettatori 400 circa di cui oltre un centinaio provenienti da Martina. Terreno di gioco in discrete condizioni. Giornata serena e calda con lieve vento. Angoli: 4-1 per il Martina

COPPA ITALIA / Liberty Monopoli - San Paolo Bari 2-2

A breve la cronaca del match


LIBERTY MONOPOLI
Reho, D'Ambra, Marini, Fumai, Pappapicco, Roselli, Menolascina, Sangirardi, Zotti, Medico, Parlacino. A disp:

ASD SAN PAOLO BARI
non ancora disponibile

Arbitro: De Leo di Molfetta
Marcatori: Zotti MON, Marini MON, --------- SPB, rig. Lucarelli SPB
Ammoniti: non ancora disponibile
Espulsi: non ancora disponibile

COPPA ITALIA / Fasano - Castellana 0-0

28 agosto 2010
di FLAVIO INSALATA
E’ terminata a reti inviolate la gara di andata del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza Pugliese tra Fasano e Castellana,disputata davanti a 450 spettatori allo stadio “Vito Curlo” di Fasano.
Si deciderà tutto nella sfida di ritorno, in programma per giovedì 9 settembre all’ "Azzurri d’Italia" di Castellana Grotte.
Un paio di buone occasioni per parte in una sfida che ha visto in campo due squadre che hanno ancora a che fare con i residui della preparazione atletica (NELLA FOTO: L'EX CASTELLANA GABRIEL GOGONI, ORA A FASANO).

PRIMO TEMPO: Il primo sussulto è del Fasano che al 24’ mette fuori da posizione favorevole con Asselti.
Il Castellana risponde con due grosse occasioni create. Al minuto 30 Di Gennaro pasticcia al limite dell’area. Il suo controllo imperfetto non viene sfruttato appieno da Antonicelli che da posizione defilata mette a lato.
Quattro minuti più tardi è ancora Antonicelli ad impensierire Di Gennaro. Il numero 9 nerostellato coglie il suggerimento di Longo ma trova la pronta risposta del portiere dei padroni di casa che devia sul palo.
Non ci sono grosse occasioni di rilievo fino alla fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: La ripresa comincia con un gran colpo di testa di Pighin deviato magistralmente in angolo da Pirchio.
Due minuti dopo Longo entra in area, tenta di saltare Di Gennaro che è bravo a spostargli il pallone. Palumbo lo raccoglie ma calcia a lato.
Al 57’ è l’ex Gogoni a rendersi pericoloso. Va via sulla sinistra, ma al momento del tiro trova Pistoia pronto a deviare la conclusione quel tanto che basta per farla finire sopra la traversa.
Non ci sono più azioni di rilievo. Il match finisce con una punizione di Gogoni che si spegne sulla barriera.

FASANO CALCIO
Di Gennaro, Cellamaro (75’ Terrone), Aloisio, Frascolla (51’ Gogoni), CIardi, Previderio, Asselti, Lopez, Pighin, Volturno. A disp: Moschetto, Franco, Quercia, Speciale, Terrone, Savoni. All. Savoni

ASD CASTELLANA
Pirchio, Zaccheo, De Blasio, Pistoia, De Luisi, Raffaello, Longo (83’Gentile), Patronelli (60’Gentile), Antonicelli (46’ Schiavone), Lentini, Palumbo. A disp: Valentino, Pollaro, Frascati, Mastellone, Renna. All. Mancini

Arbitro: Laudato di Taranto
Marcatori: ---------
Ammoniti: non ancora disponibile
Espulsi: non ancora disponibile
NOTE: Spettatori 450 ca.

RACALE / Stasera impegnativa amichevole col Nardò di Maiuri

19 agosto 2010
di IVAN LUPO
Il Racale ha scelto il Nardò del neo tecnico Enzo Maiuri per iniziare a riscaldare e rodare i motori.
Questa sera, difatti, sul terreno neretino del "Giovanni Paolo II" la compagine biancazzurra (NELLA FOTO I NEO ACQUISTI ALBERTO VILLA ED ALESSIO ANTICO DURANTE UN ALLENAMENTO) affronterà in amichevole il team granata neo promosso in serie D cercando di mettere a punto i dettami tecnico - tattici impartiti in queste settimane dal tecnico Francesco Rollo.
Un test probante, data la caratura dell'avversario, ma che sarà utilissimo allo staff tecnico racalino ad appena 10 giorni dal primo turno ufficiale della Coppa Italia d'Eccellenza. L'inizio del match è previsto per le 20.30 e, per tutti, il tagliando d'ingresso è fissato a 5 euro.

MANDURIA / Definiti gli ultimi dettagli societari: organigramma e sponsor

19 agosto 2010
di IVAN LUPO
Non c'è solo lavoro costante per la costruzione e l'amalgama della rosa 2010/2011 nel Manduria Sport, ma anche impegno per la ridefinizione dei quadri societari dopo l'addio di alcuni dirigenti della scorsa stagione.
Alla preparazione precampionato degli uomini di mister Beppe Mosca, che procede spedita e senza intoppi, si aggiunge infatti in queste ore la notizia della completa definizione dell'organigramma societario che vedrà anche quest'anno in Cosimo Giannini (NELLA FOTO A SINISTRA) la figura di Presidente.
La novità di rilievo è rappresentata dal fatto che l'ex segretario della Società biancoverde, subentrato in corsa alla dimissionaria famiglia Leone, sarà affiancato nella presidenza da Paolo Tommasino, sindaco della Città del Primitivo, che è stato nominato Presidente Onorario della Società portando in "dote" la sponsorizzazione istituzionale del Comune di Manduria.
Accanto a loro troveranno posto il vicepresidente esecutivo Michele Erario e l'altro vice Angelo Panariti, mentre consiglieri delegati sono stati nominati Beppe Di Lonardo ed Antonio Lomartire. Chiudono la lista dei dirigenti gli altri consiglieri Carlo Scialpi, Giuseppe Erario, Cosimo Rossetti, Eupremio Rossetti, Giovanni Carrozzo ed Antonio Buccolieri.

PARTNER - Per ciò che concerne gli sponsor, oltre al sopracitato Comune di Manduria, l'UG Manduria Sport ha rinnovato l'intesa con l'azienda cittadina "Griffe e Stock", che già nello scorso torneo di Eccellenza ha posto il suo marchio sulle maglie biancoverdi, mentre media partner sarà l'emittente radiofonica locale Rete Uno Network del gruppo Promo Media.

AMICHEVOLI - Intanto, come dicevamo, si continua a rodare sul campo la compagine del neo tecnico Mosca in vista dell'imminente avvio ufficiale della stagione 2010/2011.
Tre i test amichevoli previsti nei prossimi giorni: si parte oggi alle 18 con il Leporano, formazione di Prima Categoria, poi domenica sera alle 20 a far visita al Manduria sarà il Crispiano di mister Passariello, squadra militante nel girone B di Promozione e, per concludere, Quaresimale e soci affronteranno giovedì prossimo (con orario ancora da definire) un'altra tarantina, il Fragagnano, che festeggerà così il freschissimo ripescaggio in Promozione.

LUCERA / Lunedì calcio e basket assieme si presentano alla Città

19 agosto 2010
Comunicato US Basket Lucera
Forse per la prima volta nella storia dello sport lucerino, due squadre cittadine si presenteranno congiuntamente ai propri tifosi.
L’appuntamento è per lunedì 23 agosto alle 21 in Piazza Matteotti (NELLA FOTO - R. Battista) dove si ritroveranno il Lucera Calcio e l’US Basket Lucera in un unico evento con cui far conoscere programmi, obiettivi e ambizioni per le rispettive stagioni che stanno per iniziare.
All’incontro è annunciata anche la presenza del sindaco Pasquale Dotoli e dell’assessore allo Sport Andrea Bernardi.

Il Lucera Calcio si appresta a disputare il suo settimo campionato consecutivo di Eccellenza, torneo che sarà affrontato con un organico ancora più giovane rispetto al passato e affidato alle sapienza di Lorenzo Mancàno, tecnico che ha costruito una carriera proprio sulla crescita e valorizzazione di giovani talenti.
La squadra biancoceleste quest’anno sarà orfana della bandiera Cannarozzi ma certamente capace di sopperire con l’entusiasmo dei tanti giovani desiderosi di mettersi in evidenza.

Discorso praticamente identico è quello che riguarda l’US Basket Lucera, in procinto però di cimentarsi nel suo primo campionato nazionale di serie C Dilettanti, torneo che si annuncia irto di difficoltà tecniche con formazioni di sicuro valore e imbottite di giocatori di spessore. L’organico messo a disposizione del nuovo allenatore Roberto De Florio è un mix di esperienza e carisma che si fondono con il dinamismo e la vivacità di giovani elementi per i quali si prospetta un futuro roseo e pieno di soddisfazioni.

“Ci è piaciuta l’idea di dare un segnale alla cittadinanza di coesione a prescindere dalla disciplina sportiva – commentano i due patron Gianni Pitta per il calcio e Davide Colucci per il basket – anche perché le nostre società sono accomunate dall’attenzione per i bilanci e la promozione dei giovani, capisaldi delle rispettive attività caratterizzate principalmente dalla passione e dall’amore dei colori della propria città”.

V. LOCOROTONDO / Doppio test amichevole con Crispiano e Mottola

19 agosto 2010
di PINO CARDONE
Sono ripresi ieri gli allenamenti presso lo stadio Comunale di Locorotondo, altre due settimane di preparazione solo pomeridiane in vista del primo impegno ufficiale di Coppa Italia.
Nel frattempo il Ds Gianfrate ha organizzato due amichevoli il 19 agosto alle ore 16,00 al Comunale ci sara' il Crispiano ( Promozione ), mentre domenica 22 agosto sempre alle 16,00 sara' la volta del Mottola ( Promozione ) di Mister Gidiuli.
Il massaggiatore Dario Faggiana ha confermato che i tre giorni di riposo erano indispensabili, questi due incontri serviranno all' allenatore De Fuoco (NELLA FOTO) per vedere lo stato fisico e mentale dei suoi atleti.

CASTELLANA / Altre due amichevoli nel giro di 24 ore per mister Mancini

18 agosto 2010
di FLAVIO INSALATA
Continua il calendario delle amichevoli estive del Castellana Calcio.
In attesa degi ultimi colpi di mercato che il ds Pellegrino e il dg Vinci metteranno a segno la squadra continua il suo ciclo di amichevoli estive in vista di Coppa Italia e campionato.

Di fronte alla formazione di mister Gianfranco Mancini (NELLA FOTO), che è attesa da due amichevoli nel giro di 24 ore, i giocatori del Bari attualmente fuori dall’organico agli ordini di mister Giampiero Ventura e la Primavera del Lecce.

L’amichevole contro i biancorossi si disputerà all’antistadio del San Nicola venerdì 20 agosto alle ore 17 mentre i baby della neopromossa Lecce saranno di scena all’Azzurri d’Italia sabato 21 agosto alle ore 17.
Sarà l’occasione per mister Gianfranco Mancini di visionare alcuni giocatori in prova che potrebbero essere tesserati a breve.

RIPESCAGGI / In attesa dell'ufficialità il Donia sceglie Karel Zeman

17 agosto 2010
di MATTEO FIDANZA
La A.S.D. Manfredonia Football 1932 comunica ufficialmente di aver raggiunto l'accordo per affidare la guida tecnica, per il prossimo campionato di Eccellenza Pugliese 2010-2011, della squadra biancoceleste al signor Karel Zeman (NELLA FOTO - L. Melcarne).
Un professionista scelto con cura per la spiccata attitudine nel lavoro con i giovani, che restano al centro del progetto sportivo di questa Società, e nell'impostare le sue squadre con un modulo offensivo che dà largo spazio a quel calcio che unisce  i risultati al bel gioco.

L'allenatore sarà coadiuvato nel suo compito dall'allenatore dei portieri, il signor Antonio Cagnazzo (NELLA FOTO A DESTRA), già noto ai tifosi sipontini per aver militato nella sua lunga esperienza da calciatore anche con il Manfredonia allorquando il suo compito era di stare a guardia dei pali, ora invece Cagnazzo si occuperà della preparazione fisica e tecnica dei portieri che gli verranno messi a disposizione dalla scrivente.

Karel Zeman, nato a Palermo il 28 febbraio 1977, ha iniziato presto la sua carriera da allenatore nei settori giovanili del Pisoniano, in Serie D, e della Viterbese, in serie C2, laddove ha anche ricoperto il ruolo di allenatore in seconda, successivamente mister Karel Zeman ha anche guidato la Rappresentativa Regionale Juniores del Lazio.
L'esperienza "in solitudine" sulla panchina di una squadra di club è invece cominciata a Bojano, nella Serie D 2007-08, ed è poi proseguita con il Toma Maglie, nell'Eccellenza Pugliese, nella stagione 2009-10.

Zeman e Cagnazzo hanno sposato la causa comune della A.S.D. Manfredonia Football 1932 senza esitazione alcuna ed anzi palesando un immediato desiderio di mettersi al lavoro il prima possibile per colmare il ritardo con cui parte questa loro nuova esperienza lavorativa. [...]

BISCEGLIE / Al via da oggi la campagna abbonamenti

17 agosto 2010
Comunicato stampa Bisceglie Calcio
"Tutti insieme verso il centenario".
E´ lo slogan che accompagnerà tutte le iniziative che assumerà il Bisceglie Calcio nelle tappe di avvicinamento al 2013, anno in cui il calcio biscegliese celebrerà il primo secolo di vita (NELLA FOTO IL PRESIDENTE DOMENICO GALANTINO).
"Tutti insieme verso il centenario" è la frase di apertura della campagna abbonamenti per la stagione 2010/2011 che vedrà i nerazzurrostellati, per il settimo anno consecutivo, ai nastri di partenza del campionato d´Eccellenza.
I tagliandi di abbonamento sono in vendita dal 17 agosto presso il Bar Mokambo sito in Corso Umberto (ang. Via della Repubblica).

Tre le opzioni disponibili:

TRIBUNA CENTRALE NUMERATA SOSTENITORE 
€. 250-
TRIBUNA LATERALE
 €. 120-
GRADINATA 
€. 60-

L´obiettivo è "gremire il Gustavo Ventura" compiendo un atto di fede a sostegno del progetto di rilancio del Bisceglie Calcio e si possa correre "Tutti insieme verso il centenario"

RIPESCAGGI / Attesa ripagata, il Maruggio è in Eccellenza !

17 agosto 2010
Comunicato Maruggio Calcio
Nella serata di ieri, lunedì 16 agosto, la Società è stata contattata telefonicamente dal Comitato FIGC pugliese per comunicare il ripescaggio del Maruggio calcio nel campionato pugliese di Eccellenza!
Appresa la notizia, subito i primi festeggiamenti per questo storico traguardo raggiunto dall'Associazione calcistica giallo-celeste.

ATLETICO TRICASE / Buone indicazioni dai test con Galatina e Casarano

17 agosto 2010
di IVAN LUPO
E' un Tricase già in palla quello che si è visto nei giorni scorsi sul terreno dello Stadio comunale "San Vito".
Lo staff tecnico e dirigenziale, in primis mister Bruno ed il presidente Stefanelli, ed i tanti tifosi accorsi hanno assistito a buone trame di gioco, pressing asfissiante e un gruppo già affiatato all'opera nelle due amichevoli ravvicinate disputate dai rossoblu la scorsa settimana, quella di giovedì sera contro l'ambizioso Galatina di Promozione (3-3 il risultato finale) e quella di sabato pomeriggio  (NELLE FOTO A SINISTRA - FotoAndrea) contro il quotato Casarano (2-4 per gli ospiti, ma il Tricase era andato in vantaggio per 2 reti a 0).
Risultati a parte, mister Gigi Bruno è apparso visibilmente soddisfatto del gioco dei suoi soprattutto sul piano della mentalità e dell'applicazione degli schemi provati e riprovati nel corso degli allenamenti pur se con le giuste attenuanti fisiche dovute ai notevoli carichi di lavoro di questo periodo. Attestati di stima sono arrivati anche dagli avversari, tra cui l'allenatore della Virtus Casarano Antonio Toma che si è complimentato soprattutto per l'organizzazione di gioco e per il pressing a tutto campo della compagine tricasina.

Sugli scudi in particolare l'attacco, con Corrado Ferrante autore di due doppiette in entrambe le gare. La giovane punta 22enne "figlio d'arte" (il padre Lorenzo ex calciatore è attualmente la guida tecnica della Rappresentativa pugliese) ha decisamente impressionato il tecnico rossoblu che prevede per il suo "bomberino" un buon numero di realizzazioni nel prossimo torneo. Buone le prove anche dei suoi compagni di reparto, i neo acquisti Pablo Daniel Escobar e Angelo Tondo, mentre qualcosina  ancora da rivedere sembra esserci in difesa ed a centrocampo dove mister Bruno attende l'arrivo di altri due under di spessore (uno per reparto) da affiancare ai vari Citto, Buono, Cocciolo, Cimino ecc...
Le indicazioni complessive, comunque, sono decisamente buone. I tifosi tricasini quest anno potranno dormire sicuramente sonni più tranquilli rispetto alla scorsa altalenante stagione.

  A BREVE LE FOTO DI TRICASE - CASARANO  

VICTORIA LOCOROTONDO / Entusiasmo e commozione alla presentazione ufficiale

16 agosto 2010
di PINO CARDONE
Bellissima serata quella del 14 agosto in piazza Aldo Moro, gremita di gente per la presentazione ufficiale del Victoria Locorotondo.
Standing ovation quando la presentatrice Francesca Palmisano in una lettura ha ricordato il Sindaco Dott. Giorgio Petrelli scomparso qualche mese fa in un incidente stradale.
Ancora piu' commossa la piazza, quando il conduttore ha aperto la serata proprio con l'intervento dell' Onorevole Dott. Giuseppe Petrelli padre del Sindaco scomparso. Figura illustre della citta' della vino bianco nonche' della Puglia e dell' Italia tutta, ha esordito dicendo con un filo di voce provata dal ancor fresco dolore sosteniamo questo progetto non solo in maniera economica ma in presenza allo stadio, sosteniamo la nostra citta' (progetto affidato al presidente
Giuseppe Palmisano proprio dal Sindaco scomparso Dott. Petrelli NELLA FOTO A DESTRA).
Walter Bagnardi che conduceva la serata, ha intervistato altri ospiti presenti in primis Domenico Pugliese consigliere regionale della FIGC che ha lusingato la platea di stupende parole nei confronti della citta' di Locorotondo e delle societa' che hanno fatto la storia del calcio nella citta' della valle d'itria.
Altrettanto importante e' stato l'intervento dell'altro ospite della FIGC Sig. Antonio Quarto resp. del settore giovanile e scolastico che ha applaudito il progetto legato ai giovani confermando il futuro prossimo di molte citta' della Puglia.

La serata e' continuata con la passerella dei calciatori, strepitoso e' stato l'ingresso del capitano Michele Cassano che era accompagnato dalla mascotte Linda Cardone una bimba di venti mesi che indossava la divisa ufficiale Blugranata intonando la canzone " Loco ale'".
Intervistato, Cassano ha confermato della bellissima piazza calcisticamente parlando che rappresenta Locorotondo sottolineando il suo quarto anno ad indossare i colori blugrana; poi e' stata la volta dl'attaccante Andrea Beltrame che ha risposto in maniera diplomatica, garantendo molto impegno ma non il numero dei goal, poi il locorotondese Checco Ancona che ha subito evidenziato il difficile campionato che si andra' a sostenere, dichiarando che mister De Fuoco e la societa' hanno indicato bene quale sia il traguardo da non perdere di mira.
Con l'allenatore De Fuoco si e' analizzato nei minimi particolari quello che la societa' chiede e quello che i suoi ragazzi posso e devono dare, commosso anche lui con qualche singhiozzo ha detto di sentirsi felice per essere arrivato ad allenare la squadra della sua citta'.

Francesca Palmisano ha indossato durante la manifestazione le tre divise ufficiali della stagione 2010-2011.
Bella la senografia, ancora piu' belli i fuochi pirotecnici che hanno acceso i vari ultras. Ha concluso la serata la societa' con il suo addetto stampa che ha lanciato la campagna abbonamenti, ringraziando tutti coloro che sosterranno un progetto chiamato "ROSSOBLU NEL CUORE".

AUDACE CERIGNOLA / Gialloblu a gran ritmo. Soddisfatto Di Corato

16 agosto 2010
di ANTONIO VILLANI
Continua senza soste la preparazione del Cerignola in vista dell’inizio del torneo di Eccellenza pugliese, ormai alle porte.
Il proficuo galoppo di questi giorni è servito a mister Di Corato (NELLA FOTO) per vedere all’opera alcuni elementi su cui ha posto particolare attenzione, fermando addirittura ai box alcuni senatori.
Il primo dato che è venuto fuori è che il trainer gialloblu sembra soddisfatto delle prestazioni dei suoi. Il successo nell’amichevole con il Trani (Serie D), per esempio, ha messo in evidenza come questo organico dimostra un grande carattere sul terreno da gioco. Si lavora alacremente, insomma, per formare una squadra altamente competitiva da consegnare al campionato.

Agli ordini dello staff tecnico, i gialloblu affrontano importanti carichi di lavoro, che permetteranno a Lasalandra, Conte, Grieco e Giacco di affrontare al meglio i prossimi impegni previsti dal calendario. Per arrivare al meglio ai primi impegni ufficiali, il Cerignola sta organizzando diverse amichevoli prima della Coppa Italia che partirà il 29 agosto. 
Nel frattempo la società continua a sondare il terreno per poter piazzare alcuni colpi importanti in entrata ed in uscita, in primis la firma di un altro attaccante da affiancare proprio al bomber calabrese Vincenzo Giacco. Le trattative con il nuovo attaccante sembra che abbiano subito un significativo acceleramento nelle ultime ore. Rimangono in sospeso anche le posizioni di alcuni giocatori che dovrebbero lasciare l’organico gialloblu: la loro presenza pesa non solo sulle casse della società, ma anche sotto tutti gli altri punti di vista.

Intanto la linea verde del Cerignola si fa strada. Oltre ai due under Leuci e Renna, hanno impressionato Elio Zonno (’91) che nella passata stagione ha giocato un intero campionato nel Castellana. Poi i cerignolani del ’92: Vittorio Pugliese, Matteo Colonna, Gabriele Griseco, Pietro Lombardi e Giovanni Comperchio. Su di loro i gialloblu scommettono per il prossimo campionato di Eccellenza. [...]

(Spaziodilettantifoggia.it)

LIBERTY MONOPOLI / Inizia a formarsi il team di Tatò e Ragno

16 agosto 2010
di DOMENICO CASTRIGNANO
A soli 6 giorni dalla conferenza che ha sancito la rinascita del calcio biancoverde (NELLA FOTO A SINISTRA - Greenwhitesupporters.it) è arrivata una nuova conferenza, svoltasi nella sala stampa del "Vito Simone Veneziani", a portare una nuova dose di entusiasmo ai tifosi monopolitani.
In quest'occasione sono stati presentati alla stampa i membri dello staff tecnico della nuova societa': il DS Vito Faggianelli reduce dalle ottime esperienze a Nardo' e Gallipoli, il DG Savio Di Cristo e il preparatore atletico Michele Ventura, fedelissimo del mister Ragno.

Ufficializzati anche i primi accordi con i calciatori.
In particolare vestiranno la casacca biancoverde il difensore argentino Ezequiel Marini ('81) proveniente dal Nardo' (NELLA FOTO A DESTRA - S. Porcelli), il centrale difensivo Rosario Bennardo ('77) proveniente dalla Liberty Molfetta e il giovane terzino Francesco Pappapicco ('91) l'ultima stagione a Terlizzi agli ordini di mister Ragno.
In dirittura d'arrivo anche gli accordi con Pietro Zotti, Giuseppe Sangirardi, Michele Menolascina, Vincenzo Ladogana e Claudio Doria.

Sul piano della trattative sfuma l'arrivo di Anibal Montaldi, sebbene l'argentino si sia allenato per un paio di giorni a Monopoli, che fara' ritorno a Nardò.
La societa' resta alla ricerca di un centravanti e, in questo senso, continua ad essere viva la trattativa con l'ex Fernando Alberto Galetti, lo scorso anno a Brindisi, e pare che la distanza fra domanda e offerta si sia assottigliata.

Per ultima, ma non meno importante, la questione under.
Mister Ragno sembra intenzionato ad utilizzarli nei ruoli di portiere e terzino (destro e sinistro), in questo senso ha richiesto alla societa' 2 giovanissimi portieri, 4 esterni bassi (3 se consideriamo Pappapicco gia' in rosa), un centrocampista di quantita' ed un esterno alto capace di giocare su entrambe le fasce.
E' ovvio che queste siano solo indicazioni sommarie modificabili nel caso venga ritrovato qualche ragazzo adatto in un altro ruolo. Come affermato dallo stesso Ragno il nuovo Monopoli contera' 20-22 giocatori di cui almeno 8 under.

In conclusione un'ultima nota positiva per la Monopoli sportiva: la notizia di questi giorni dell'iscrizione in terza categoria dell'AC Monopoli (e non piu' in Promozione come si pensava) apre alla possibilita' di riottenere la storica denominazione gia' dal prossimo anno in sostituzione dell'attuale Asd Liberty.

MARTINA / In avanti ci sarà la fantasia di Sergio De Tommaso

13 agosto 2010
Comunicato Asd Martina Franca
Il Martina si è assicurato le prestazioni di Sergio De Tommaso (NELLA FOTO A SINISTRA)  fantasista molto forte dal punto di vista tecnico e realizzativo, sicuramente tra i giocatori piu' ambiti della categoria.
Tarantino,30 anni, ha gia' indossato la casacca biancazzurra nel 2000-01 in serie D, lo scorso anno con il Victoria Locorotondo ha realizzato 11 reti in 17 gare, l'anno precedente con la stessa maglia, 17 in campionato e 7 in coppa di cui fu capocannoniere.

AMICHEVOLE A POLICORO - Il Martina pareggia nella seconda uscita del precampionato sul campo del Policoro Heraclea squadra che milita nell'eccellenza lucana.
I ritmi per buona parte della gara sono stati condizionati dal caldo afoso, i gol tuttavia sono venuti negli ultimi 20 minuti in cui la squadra di Ciraci ha sprecato delle buone opportunità in contropiede.
Per la cronaca gli ospiti sono passati in vantaggio al 70' con De Nicola (NELLA FOTO A DESTRA) che ha insaccato con una bella sforbiciata al volo un cross proveniente dalla sinistra, il Policoro pareggiava 10 minuti più tardi a seguito di una leggerezza della difesa martinese.

SOGLIANO / Pari a Grottaglie in amichevole. Carbonella: "Ok!"

14 agosto 2010
di ANTONIO CALO'
Lavora a fari spenti, il Sogliano, agli ordini del trainer Vincenzo Carbonella (NELLA FOTO).
La squadra si è ben comportata nella prima amichevole disputata sul terreno del Grottaglie di serie D, conclusasi con un pareggio per 1-1.
Il Sogliano si è schierato con il modulo 4-3-3, con Cucugliato (che è ancora in prova) tra i pali, con la difesa composta da Rizzo a destra, Ricciato e Melissano al centro, Stabile a sinistra, con Patruno, Lentini e Gonzalez a centrocampo, con il trio d’attacco composto da Larrosa, Di Rocco e D’Amblè, che ha realizzato il gol dei rossoneri.

«Dispongo di una buona squadra, che ha tutto per vivere una stagione tranquilla in Eccellenza, per poi verificare strada facendo se abbiamo i mezzi per ambire a qualcosa di più – afferma Vincenzo Carbonella – Il gruppo è solidissimo, composto da atleti di grande professionalità. La compattezza dello spogliatoio sarà una delle nostre armi in più».

L’organico è quasi al completo. Il trainer brindisino sta provando più moduli: il 4-3-3, il 4-4-1-1 ed il 4-4-2.
«Bisogna predisporre più soluzioni – sostiene Carbonella – Poi le scelte saranno dettate dalla condizione degli uomini e dalle esigenze tattiche di ciascun match».

Tra i calciatori meno noti a sua disposizione, l’allenatore del Sogliano è pronto a scommettere su Paolo Rizzo, esterno basso classe 1992, prelevato dalle giovanili del Lecce.
«E’ pronto per farsi apprezzare in Eccellenza – dice Carbonella – Non solo per le buone doti tecniche, ma anche per la mentalità con la quale si prepara e sa stare in campo». 

(G.d.M.)

BISCEGLIE / 1-2 nel test con l'Andria di Aldo Papagni (1 div.)

13 agosto 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Seconda amichevole precampionato per i neroazzurri di mister Del Rosso che questo pomeriggio hanno affrontato in quel di Andria la locale compagine militante in prima divisione.
Il risultato finale ha sorriso ai locali che sono riusciti a superare la squadra biscegliese per due reti a una.
Ad aprire le marcature è stata l´Andria di mister Papagni dopo appena 3 minuti di gioco grazie all´ex Lucera Carminati.
Il Bisceglie riusciva a raddrizzare l´incontro grazie ad un colpo di testa di Amato (NELLA FOTO IN ALTO - Sergio Porcelli) a dieci minuti dal termine della prima frazione.

Nel secondo tempo girandola di sostituzioni da ambo le parti con i locali che riescono a chiudere il match alla mezzora grazie al neo acquisto Cavalli.
Per i neroazzurri, privi degli infortunati Sisalli, Bufi, Ingrosso e Porcelluzzi comunque un test positivo contro una compagine di ben 3 categorie superiori.
Molto affiatato è già apparso il duo difensivo Cioffi-Amato mentre tra i giovani si è messo in luce l´esterno Vitale, classe 1993.

AS ANDRIA BAT
Formazione 1 tempo: Spadavecchia, Pierotti, Di Simone, Ceppitelli, Sibilano, Moro, Paolucci, Arcidiacono, Carretta, Chiaretti, Carminati
Formazione 2 tempo: Locatelli, Pierotti (Chiapparino), Fazio, Thackray, Nicolao, Evangelisti, Berretti, Palazzo (Lacarra), Doumbia, Nulicek, Cavalli (Di Pierro)

AS BISCEGLIE CALCIO
De Blasio (Orizzonte - Troilo), Riondino, Mascolo (Gianpalma), Cioffi, Amato, Malerba (Ruggiero), Ancona (Bonfardino), Carteni (Abbascià), Persia (Rociola), Vitale (Scaringi), Di Pinto (Mastrototaro)

Marcatori: 3' Carminati AND, 35' Amato BIS, 75' Cavalli AND

CASTELLANA / In porta arriva Paolo Pirchio dal Martina Franca

13 agosto 2010
di FLAVIO INSALATA
Nuovo arrivo nel ruolo di portiere per il Castellana Calcio della famiglia Pellegrino.
La rosa che sta lavorando agli ordini di mister Mancini si è arricchita, da questa settimana di un nuovo estremo difensore. Si tratta di Paolo Pirchio (NELLA FOTO), nato a Monopoli nel 1986 e reduce da una stagione culminata con una promozione in Eccellenza con il Martina di mister Ciraci.
Pirchio va a far compagnia a Valentini e Serripierri nella lista dei portieri che stanno affrontando la preparazione atletica con il preparatore Riccardo Giotta.
Il 24enne monopolitano conta diverse presenze tra i professionisti con la maglia del Martina, tra cui si ricorda la bellissima prestazione in Martina-Juventus di Coppa Italia di qualche anno fa dove fu protagonista di grandi interventi. Da registrare poi le stagioni in serie D con le maglie di Monopoli e Bitonto fino agli ultimi campionati divisi tra l’Eccellenza lucana e il ritorno a Martina.

Soddisfatto del suo arrivo mister Gianfranco Mancini: “ E’ un portiere di sicuro affidamento. Vorrà sicuramente migliorare la stagione scorsa disputata a Martina dove non è stato del tutto protagonista. Spero sia per lui l’anno della svolta”.
Poi un pensiero al lavoro svolto e al mercato: “Intravedo cose buone tra i miei ragazzi. Siamo una squadra completamente nuova ed è normale che i meccanismi non siano già perfetti. Dal mercato aspetto l’arrivo di un paio di centrocampisti e di una punta che possa dare spessore al nostro gioco offensivo.”

Nel frattempo la squadra ha impattato per 0-0 nell’amichevole disputata ieri pomeriggio a Mola contro la locale formazione che militerà nel campionato di Promozione.

LUCERA / Rebus portiere: Curci infortunato, Giacobbe non rinnova

12 agosto 2010
da Sundayradio.it
Si continua a lavorare con impegno al Comunale. Due sedute quotidiane di allenamento fino al calar del sole, ma il gruppo svolge il suo compito con diligenza e voglia di far bene.
Dopo i primi giorni, cosiddetti di ripresa, la preparazione è stata molto dura, da squadra professionista, ha precisato Mancàno. La settimana precedente il primo impegno, quello di Coppa, a fine mese e non si sa ancora contro quale avversario, si tornerà a un solo allenamento quotidiano.

Il tecnico è soddisfatto dei suoi giocatori, ma è alle prese con il problema portiere. Preoccupano, infatti, le condizioni del ginocchio di Curci (NELLA FOTO A SINISTRA), e Giacobbe, che, secondo quanto appreso avrebbe avviato un'attività commerciale, ha detto no alla Società. Insomma, il Lucera, al momento, sarebbe senza un portiere di esperienza in grado di sostituire l'infortunato titolare.

Nei giorni scorsi, i Biancocelesti hanno affrontato una selezione di giocatori locali, tra i quali Prencipe e De Mare, realizzando otto goal. Sta piacendo l'argentino Torres, attaccante di peso che dimostra particolare mobilità e propensione a tornare a centrocampo a recuperare palla.
Ora, arriva la pausa di ferragosto per riprendere fiato ed energie mentali.
Per concludere, stando a voci da confermare, lo sponsor ufficiale per la prossima stagione potrebbe essere la Tecneco.

COPERTINO / Procede spedita la preparazione dei rossoverdi

12 agosto 2010
di ANGELO DE PASCALIS
Nuova sgambettatura amichevole (4-2 con il Leverano) e accelerazione dei tempi alla ricerca, da parte del tecnico, della così detta "quadratura del cerchio" .
Mister Gianfranco Castrignanò (NELLA FOTO), gran fegato e tanta sicurezza, ritenta gli alti vertici dell'Eccellenza usando ed usufruendo anche della folta schiera di Under con allievi testè promossi juniores. Forse manca qualche cosetta al mosaico rossoverde ma l'oculatezza tecnico-tattica va ben al di la di qualche cosa che potrebbe sembrare carente. Il Campionato dirà ben la sua.
I riconfermati della prima squadra, specie i "vecchietti ed i ragazzotti", ossia Andrea ed Angelo De Benedictis, Branà e Carlà, Carrino e De Braco, Picciotti, Lillo e Perrone sono lì a riproporsi come nella stagione scorsa.
L'innesto dei nuovi ma conosciutissimi e validi Giuseppe Frisenda (ben tornato!), Mirko Schito (under 92 rientrato dal prestito di Galatina), Simone Bonatesta (92), Luca Romano (93), Daniele Zezza (89), Alessandro Villani (89) e quel portento che è Dino Marino ('85), sono il giusto raccordo con gli atleti rossoverdi che l'anno scorso hanno reso pan per focaccia a squadroni accreditati al salto di categoria ma che quest'anno sia capitan De Benedictis che compagnia bella se li ritroveranno nuovamente di fronte.
Lo staff tecnico, agli ordini e sotto la visione di mister Castrignanò, ci sta dando dentro per non deludere chi di essi ha la massima fiducia.
La gara amichevole ha avuto ottimi spunti e momenti di stasi. Tutto perchè la preparazione del Copertino è in pieno svolgimento ed anche perchè un derby, pur se declarato "amichevole, è sempre un derby specie per gli ex Peluso,Verdesca, Gabriele Calasso, Ratta, Dell'Anna e Martina.
Nel Copertino solo allenamento a bordo campo sia per Branà che per De Braco. Niente di anormale, solo precauzioni.

MARTINA / Domani a Policoro seconda amichevole stagionale

12 agosto 2010
di MICHELE LILLO
E' atteso a Policoro (venerdì ore 17) il Martina per la seconda amichevole stagionale dopo l'esordio a Francavilla in Sinni terminato con la sconfitta per 3 a 2.
I biancoazzurri sono attesi da un test probante contro una formazione, il Policoro Heraclea, nata dalla fusione del Policoro 2000 e del Borussia Pleiade, che nella prossima stagione affronterà il campionato di Eccellenza Lucana.
Un test che darà conferme sul grado di forma di un gruppo che, per bocca di atleti e dirigenti, sta portando a termine nel migliore dei modi la preparazione al torneo di Eccellenza, in attesa che il gruppo possa completarsi con altri quattro elementi che possano colmare le lacune nei reparti venendo incontro alle esigenze del mister Ciraci (NELLA FOTO A SINISTRA).

Come per la trasferta di Francavilla in Sinni, anche la gara di Policoro sarà seguita in web cronaca live esclusiva da Blunote.it a partire dalle ore 16.50 

(Blunote.it)

CLICCA A DESTRA SUL LOGO DEL SITO PER ACCEDERE DIRETTAMENTE

ATLETICO TRICASE / Ok per Incarnato ed Escobar. Stasera primo test.

12 agosto 2010
di IVAN LUPO
Arriva la svolta sia in porta che in attacco per l'Atletico Tricase del neo presidente Alfredo Stefanelli. La rosa rossoblù si è infatti arricchita nelle ultime ore di due importanti pedine che vanno a colmare la "lacuna under" tra i pali e lo spazio centrale del reparto avanzato.
In porta, assieme al riconfermatissimo Giampiero Cesari, arriva l'estremo difensore classe '92 LUCA INCARNATO, scuola Lecce la scorsa stagione nella Primavera del Napoli, di cui si dice un gran bene.
Il colpo in avanti, invece, è l'accordo finalmente raggiunto con la punta argentina 33enne DANIEL PABLO ESCOBAR (NELLA FOTO IN ALTO) dopo una lunga trattativa complicata anche dall'interesse di altre squadre. Escobar, ex Ostuni e Mesagne, ritroverà a Tricase Gigi Bruno, il tecnico che la scorsa stagione lo volle a Manduria, e i freschi "ex manduriani" Angelo Buono, Luca Potì, Valerio Cimino e Antonio Cocciolo oltre al suo compagno di reparto Angelo Tondo.

PRIMI TEST PER GIGI BRUNO - Intanto, oltre agli allenamenti quotidiani, lo staff tecnico rossoblù ha fissato anche due amichevoli in vista dei primi impegni stagionali (29 agosto Coppa Italia e 5 settembre Prima di campionato).
Riflettori puntati (finalmente!), questa sera alle 20.30, per il primo dei due test in programma. Sul terreno del "San Vito" scenderà l'ambizioso Pro Italia Galatina del figliol prodigo Andrea Corallo (ritornato alla "base" dopo l'ottima annata a Copertino), compagine che punta senza mezzi termini al salto in Eccellenza.

Il "finalmente!" iniziale messo tra parentesi è di sicuro un'esclamazione che troverà d'accordo tutto l'ambiente calcistico tricasino visto che era da diversi anni che l'impianto di illuminazione dello Stadio cittadino era fuori uso. Decisivo l'interessamento in prima persona del presidente Stefanelli che ha permesso di iniziare ed ultimare in breve tempo i lavori di ripristino.

La seconda amichevole, altrettanto impegnativa (se non di più), si disputerà sabato 14 agosto appena prima della breve pausa ferragostana. Sempre al "San Vito", ma stavolta alle 17.00, arriverà il Casarano del neo tecnico Antonio Toma, squadra indicata da tutti gli addetti ai lavori come la favorita del girone H di serie D.
Due test di indubbio spessore quelli che vedranno impegnati Escobar e compagni in questi tre giorni che potranno svelare a tifosi, staff tecnico e dirigenza la bontà delle scelte effettuate.

FASANO / Parla Amedeo Savoni: "Per noi un campionato di transizione"

11 agosto 2010
di ALFONSO SPAGNULO
Il Fasano Calcio continua la sua preparazione precampionato in sede in vista della sua prima uscita ufficiale prevista per giovedì 19 agosto quando incontrerà in amichevole il Trani.
Il tecnico Amedeo Savoni (NELLA FOTO) sta facendo sudare le proverbiali sette camicie al gruppo di giocatori a sua disposizione ma nessuno si tira indietro anche perché si punta alla conquista della maglia.
E proprio con l’allenatore ex Ferrandina che Gofasano.it ha scambiato due chiacchiere in uno dei rari momenti di pausa.

Mister, una nuova esperienza in una piazza importante come Fasano.
“Sì, un’esperienza affascinante. Non c’è bisogno neppure di andare a trovare stimoli in giro. Te li da in maniera naturale la piazza dove c’è entusiasmo”.

Un campionato in cui occorre ricostruire con una nuova società che ha preso le redini dopo la mesta retrocessione dello scorso anno.
“Ci sono abituato in quanto anche in passato ho vissuto situazioni del genere. Questa è una società che è stata lì lì per scomparire e adesso deve risorgere. E attorno avverto a pelle quell’entusiasmo che è fondamentale per la risalita”.

E’ un po’ troppo presto per esprimere giudizi ma ne vorremmo uno sugli attuali giocatori in rosa.
“Sono giocatori che abbiamo scelto con il direttore sportivo e che conoscevo sotto l’aspetto tecnico. E’ ovvio che poi vederli sul campo e conoscerli anche sotto l’aspetto umano mi permette un quadro completo. In queste prime settimane di lavoro sono molto soddisfatto di quello che è l’attuale gruppo”.

Che tipo di campionato attende il Fasano?
“Sarà un campionato di transizione. E’ inutile fare proclami. E’ una società che era in coma, che si è risvegliata e che ha ricominciato a camminare. Ora vediamo i progressi in che misura e velocità arriveranno. Di certo noi daremo sempre il massimo”.

Quali le favorite del campionato di Eccellenza?
“Penso che già da qualche anno l’Eccellenza pugliese è tra le migliori in assoluto a livello nazionale. Anche quest’anno sarà così, di grosso spessore. Quelle che al momento si sono attrezzate meglio sono il Martina e il Racale ma non sottovalutiamo il Bisceglie, il Cerignola e altre ancora. Sarà un bel campionato”.

(Gofasano.it)